Cronaca

Maxiblitz all’alba: in manette 7 giovani pusher di Torre Annunziata

TORRE ANNUNZIATA. Questa mattina all’alba la polizia ha arrestato sette giovani pusher. Questi erano impegnati nello spaccio di cocaina.

Pusher arrestati nel napoletano

Gli agenti del commissariato di Torre Annunziata, guidati dal dirigente Vincenzo Gioia e dal vicequestore Elvira Arlì, insieme agli uomini del reparto prevenzione crimine di Napoli hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale oplontino su richiesta della Procura.

In carcere sono finiti cinque pusher (Antonio Bruno, Aniello Ino, Angelo Nasto, Carlo Antille e Raffaele Cirillo), tutti tra i 20 e i 27 anni, ma già con precedenti penali, mentre un 21enne e un 23enne sono stati sottoposto all’obbligo di firma. Tra gli arrestati c’è anche un calciatore della Sarnese, Nasto, finito in manette già alcune settimane fa.

Le indagini della polizia hanno permesso di smantellare una piazza di spaccio a domicilio che aveva la base in un appartamento lungo il corso Vittorio Emanuele III di Torre Annunziata, a due passi da palazzo Fienga, la roccaforte del clan Gionta oggi murata e in via di confisca.  Oltre 70 uomini, con l’ausilio di cani antidroga e antiesplosivi, e di un elicottero, hanno circondato il quartiere ed eseguito l’operazione “Pesca velenosa”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button