Cronaca

Napoli, legale gambizzato: due anni in attesa della sentenza

NAPOLI. Fece clamore il caso dell’avvocato che venne gambizzato da Pasquale Alvino solo perchè svolse la funzione di legale in un’aula di giustizia. E dopo il danno arriva la beffa: ci sono voluti due anni per scrivere una sentenza.

Giustizia lumaca: due anni senza sentenza

Aveva accompagnato il figlio a scuola, stava ripartendo in sella allo scooter, quando fu colpito alle gambe. Episodio choc che svelarono la brutalità del movente: già perché Pasquale Alvino (è questo il nome dell’imputato) aveva colpito l’avvocato solo per la sua funzione di legale svolta in un’aula di giustizia.

Ventuno mesi in attesa del deposito delle motivazioni della sentenza di primo grado. Quasi due anni ad aspettare che i giudici del Tribunale di Napoli offrano alle parti le motivazioni che hanno spinto nell’ormai lontano nove maggio del 2017 a condannare l’unico imputato, al termine di un processo per lesioni.

Giustizia lumaca a Napoli, denunciata dall’avvocato di parte civile, che riporta l’attenzione a un brutto fatto di cronaca.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto