Cronaca

25 aprile, festa dei parcheggiatori abusivi: “Un milione in un giorno”

NAPOLI. “Quella del 25 aprile, complice il bel tempo che ha accompagnato il giorno di festa, è stata una giornata infernale per quanti hanno dovuto fare i conti con i parcheggiatori abusivi e, infatti, la pagina facebook Io odio i parcheggiatori abusivi è stata letteralmente inondata di segnalazioni in giro per Napoli e provincia”. Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, con Gianni Simioli de La radiazza e il consigliere comunale Marco Gaudini, ha fondato la pagina per raccogliere segnalazioni e denunce che hanno poi portato alla redazione di un dossier consegnato nei giorni scorsi in Prefettura di Napoli e al Comandante della polizia municipale di Napoli.

Parcheggiatori abusivi, cifre da record

“Dalle denunce e le segnalazioni del 25 aprile è emerso che a essere prese d’assalto dai parcheggiatori sono state soprattutto le zone del lungomare di Napoli fino a tarda notte, quelle a ridosso dei lidi nell’area flegrea e domiziana e quelle adiacenti gli ingressi del bosco di Capodimonte nonché l’area di Posillipo e anche Fuorigrotta fino a Forcella per chi voleva passeggiare nel centro storico” ha aggiunto Borrelli sottolineando che “nella sola giornata di ieri i circa 6.000 parcheggiatori abusivi che hanno infestato Napoli e provincia hanno guadagnato almeno 1 milione di euro creando anche il caos facendo parcheggiare le auto in modo incivile e pericoloso, come dimostra l’enorme ingorgo creatosi a ridosso dei lidi del litorale domizio”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button