Politica

27 aprile, 81 anni fa la morte di Gramsci: gli omaggi sui social

Il 27 aprile 1937 moriva Antonio Gramsci, politico, giornalista, linguista, filosofo e tra i più importanti pensatori marxisti del Novecento. In molti oggi, tra personaggi impegnati nella vita pubblica e non, hanno voluto omaggiare Gramsci con un pensiero sui social.

Chi era Antonio Gramsci

Antonio Gramsci, insieme ad Amadeo Bordiga, fu tra i fondatori del Partito Comunista d’Italia, nato nel 1921 a Livorno. Gramsci fu segretario del PCdI dal 1924 al 1927, ma già nel 1926 fu incarcerato a Turi da regime fascista.

Autorevole linguista, scrisse anche importanti opere sulla lingua italiana. Negli anni di prigionia ebbe modo di scrivere i Quaderni del carcere, ancora oggi una sorta di faro per i pensatori marxisti e di orientamento politico orientato verso la sinistra comunista di matrice gramsciana.

Gramsci, gli omaggi sui social

Antonio Gramsci fu anche il fondatore del quotidiano l’Unità, pubblicato per la prima volta il 12 febbraio 1924. Anche a questo dettaglio sono legati alcuni post pubblicati in queste ore sui social network dedicati alla memoria di Antonio Gramsci.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button