Cronaca

40esimo anniversario del rapimento di Aldo Moro

NAPOLI. Sono passati quarant’anni dal rapimento di Aldo Moro, il presidente della Democrazia Cristiana, da parte di un commando delle Brigate Rosse, che uccise cinque componenti della scorta. Nello scempio, persero la vita l’appuntato dei carabinieri, Domenico Ricci, che guidava la Fiat 130 dell’onorevole, il capo scorta, maresciallo Oreste Leonardi, e gli agenti di polizia Giulio Rivera, Francesco Zizzi e Raffaele Iozzino.

Il rapimento di Aldo Moro

Moro fu rapito alle 9.02 del 16 marzo 1978 in via Fani, all’incrocio con via Stresa, sotto la sua residenza romana. La tragedia rappresenta una scossa per la storia italiana: in pochi minuti, spari ben direzionati hanno fatto sì che i brigatisti riuscissero, dopo aver prelevato il leader democristiano, a far perdere le proprie tracce.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button