Cronaca

Il 52enne colpito da un proiettile vagante polemizza con De Magistris

NAPOLI. Vincenzo Natale è una delle vittime innocenti che lo scorso 31 dicembre hanno concluso il proprio 2017 nel peggiore dei modi. Mentre era in auto in via Carbonara, l’uomo è stato colpito da una pallottola vagante.

Nella lettera scritta alla redazione de Il Mattino, il portavoce del 52enne lamenta anche la «totale mancanza di solidarietà da parte del sindaco».

La lettera

«Sindaco in testa, nessuno si è degnato di esprimere una parola come se essere feriti accidentalmente a Napoli per colpa di qualche sprovveduto mentre si guida la propria auto sia un fatto normale oppure ricollegabile solo ed esclusivamente ad episodio di stampo malavitoso» si legge nella lettera.

«Enzo, sposato, padre di due figli e onesto lavoratore dipendente della Base militare Usa di Capodichino, ha rischiato tragicamente la vita e da eroe ha continuato da solo la corsa fino al Loreto Mare a bordo della sua auto – conclude la lettera- per cui mi sembra meriti almeno la totale e pubblica solidarietà di tutti laddove, invece, l’assenza dello Stato andrebbe urlata a voce alta e senza timore».

Articoli correlati

Back to top button