Cronaca

9 maggio 1978, l’omicidio di Peppino Impastato

NAPOLI. Il 9 maggio 1978 rappresenta davvero uno dei giorni più cupi della storia della Repubblica Italiana: a Roma il ritrovamento del corpo del presidente della Democrazia cristiana Aldo Moro, rapito il 16 marzo di quell’anno dalle Brigate Rosse; a Cinisi – Palermo – l’omicidio di Peppino Impastato, giornalista assassinato dalla mafia per le sue denunce.

9 maggio 1978, ucciso Peppino Impastato

In quell’anno si candidò al consiglio comunale di Cinisi nelle liste di Democrazia proletaria ma non fece in tempo a partecipare alle elezioni in quanto venne ucciso nella notte tra l’8 e il 9 maggio.

Gli elettori, al momento delle elezioni, qualche giorno dopo, votarono comunque Peppino Impastato, che venne simbolicamente eletto al consiglio comunale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button