Cronaca

Aborto, manifesti choc a 40 dall’approvazione della legge

Il 22 maggio 1978 fu promulgata “Legge 22 maggio 1978, n.194 – Norme per la tutela sociale della maternità e sull’interruzione volontaria della gravidanza”, meglio conosciuta come legge sull’aborto.

All’epoca l’approvazione di questa legge rappresentò un grande momento per l’Italia politicamente divisa tra democristiani e comunisti.

Ancora oggi, però, la legge sull’aborto rappresenta un tema di grande dibattito con molte associazioni (soprattutto cattoliche) che considerano l’aborto un vero e proprio omicidio. A tal proposito, in giornata a Roma sono stati notati alcuni manifesti scioccanti contro questa pratica.

Legge sull’aborto, manifesti choc a Roma

“L’aborto è la prima causa di femminicidio nel mondo”, recita uno di questi manifesti che anticipano la campagna di CitizenGO #stopaborto in vista della Marcia per la Vita di sabato 19 maggio nella Capitale.

Immediata la reazione di molte donne (e non solo), anche sul web, che hanno chiesto alla sindaca Virginia Raggi di intervenire affinché i manifesti vengano rimossi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button