Cronaca

Adesca minori sui social con falsi profili: nei guai 39enne di Napoli

Adesca minori sui social con profili falsi: finisce nei guai un 39enne residente a Napoli. L'uomo è indagato per adescamento

Adesca minori sui social con profili falsi: finisce nei guai un 39enne residente a Napoli. L’uomo, esperto informatico, è indagato per adescamento, accesso abuso a sistema informatico e sostituzione di persona.

Crea falsi profili per adescare minori sui social

Gli Agenti della polizia postale e delle comunicazioni, su disposizione della Procura della Repubblica di Catania, ha eseguito una perquisizione nei confronti di un uomo di anni 39, residente a Napoli ed esperto informatico, indagato per adescamento, accesso abuso a sistema informatico e sostituzione di persona.

L’indagine

L’indagine è stata avviata a seguito della denuncia alla polizia postale di Catania di una donna che non riusciva più ad accedere al suo profilo Facebook aggiungendo, altresì, che era stato creato un falso profilo a nome della figlia minorenne.

L’investigazione ha consentito di risalire all’indagato e di accertare che, tramite questi due profili, ovvero quello sottratto fraudolentemente alla utente e quello falso a nome della figlia, erano state adescate numerose minori di 12/13 anni a cui venivano chieste foto e racconti intimi nonché contattate alcune amiche adulte della denunciante.

Il sequestro

Con quest’ultime, con la scusa di dialogare di problematiche adolescenziali delle figlie, l’indagato aveva cercato di ottenere altre foto e dettagli intimi delle minori. Anche un’altra amica della denunciante, nel frattempo, rimaneva vittima del furto del profilo da parte dell’indagato. Il pubblico ministero ha immediatamente disposto la perquisizione domiciliare ed informatica che ha consentito di confermare le responsabilità dell’uomo, con il sequestro dei dispositivi rinvenuti.

 

Articoli correlati

Back to top button