Cronaca
Trending

Afragola, aggressione ai Carabinieri al rione Salicelle: disabile usato come esca per l’agguato

Afragola, "agguato" ai carabinieri: l'azione sarebbe stata messa in atto da un gruppo criminale che avrebbe utilizzato un disabile come esca

Afragola, “agguato” ai carabinieri nel rione Salicelle: l’azione sarebbe stata messa in atto da un gruppo criminale che avrebbe utilizzato un disabile mentale come esca. Il tutto ripreso con i telefonini a testimonianza della violenza dell’arresto.

Carabinieri aggrediti nel rione Salicelle di Afragola: l’agguato

La pattuglia dei Carabinieri della stazione di Afragola era intervenuta nel rione Salicelle per sequestrare un’automobile che era stata segnalata per diversi furti avvenuti in zona. Mentre i militari erano in attesa del carro attrezzi si è avvicinato un uomo che ha iniziato a inveire e li ha aggrediti.

L’uomo ha preso a testate uno dei carabinieri e ha afferrato per il braccio l’altro e lo ha sbattuto contro il montante dell’automobile. Mentre stavano cercando di ammanettarlo, l’uomo ha continuato a scalciare e ha colpito la vettura.

“Fatti male e dici che sono stati i Carabinieri”

In quel momento si sono avvicinate circa 30 persone che lo hanno incitato a procurarsi da solo delle lesioni per simulare di essere stato aggredito. L’uomo ha continuato ad agitarsi all’interno dell’automobile e anche dopo, quando è stato portato in caserma, sempre tentando di colpire i carabinieri.

È stato fatto intervenire il 118, che non ha rilevato lesioni sul suo corpo; i due militari, invece, sono stati medicati e hanno avuto uno 15 giorni di prognosi e l’altro 5. L’uomo è stato denunciato per aggressione ai militari e affidato al padre.

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto