Cronaca

Afragola piange Eduardo, giovane papà ucciso da una grave malattia

Afragola è in lutto per la morte di Eduardo Panciamacellaio del luogo, stroncato da una brutta malattia nella notte tra 31 novembre e il 1 dicembre. La notizia dell’improvvisa scomparsa ha fatto presto il giro della città, dove era molto conosciuto e apprezzato dai suoi concittadini; dopodiché è stata divulgata anche sui social.

La morte di Eduardo Pancia: un brutto male

Su un gruppo di Facebook è partita una gara di solidarietà per aiutare la moglie e i tre figli piccoli, che senza Eduardo e la sua attività commerciale non saprebbero come far fronte alle spese quotidiane. C’è chi fa appello allo Stato e al comune di Afragola per sostenere economicamente la famiglia del papà defunto.

Gli amici più cari lo ricordano come un “grande lavoratore, sempre gentile e disponibile verso chiunque”. Decine i messaggi di cordoglio che si sono moltiplicati sui social network in queste ore: “Non ci posso credere, aveva sempre il sorriso sulle labbra. Conoscevo lui e la moglie: erano una coppia felice e adorabile. Mi stringo forte al dolore che sta provando questa famiglia”, è il post di Elvira.

Afragola piange Eduardo

L’iniziativa è nata nel gruppo Facebook Sei di Afragola Se… (Official Page), tutto teso per sostenere la famiglia del giovane macellaio.

Articoli correlati

Back to top button