Cronaca

Agente accusato di spaccio, il pm chiede 20 anni di reclusione

NAPOLI. Il pm della Dda di Napoli Luigi Landolfi ha richiesto venti anni di reclusione per Nunziante Camarca, l’agente della Polizia di Stato accusato di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacente. L’agente è tuttora sospeso dal servizio. Dall’accusa è esclusa l’aggravante mafiosa.

Il processo

Nunziante Camarca è processato dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta. Arrestato nell’ottobre del 2015, insieme ad altri due colleghi in servizio al Commissariato di Marcianise, Alessandro Albano e Domenico Petrillo, Camarca è accusato di aver favorito il clan Belforte nell’attività di spaccio.

La vicenda, come ricorda l’Ansa, è diventata mediatica in seguito alla scorta non autorizzata fatta dai tre agenti al cantante Gigi D’Alessio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button