Cronaca

Napoli, ragazzo affetto da autismo si allontana: agenti lo riaccompagnano dalla madre

Un agente della Municipale di Napoli che riporta a casa un ragazzo affetto da autismo. È l’immagine diffusa sui social, e diventata subito virale, dall’Assessorato alla Sicurezza Urbana e Polizia Locale del Comune di Napoli. Un lieto fine per una storia che ha visto come protagonista un ragazzo affetto da autismo e allontanatosi dai familiari mentre insieme a loro percorreva Via Palizzi, all’altezza del Corso Vittorio Emanuele, nel cuore di Napoli.

Agente della Municipale di Napoli riporta a casa ragazzo affetto da autismo

L’episodio è avvenuto nella serata di domenica 26 aprile. La madre, disperata, ha contattato la Centrale Operativa della polizia locale di Napoli per segnalare la scomparsa del figlio. Gli agenti hanno intercettato il giovane su Via Nardones, riuscendo a tranquillizzare il ragazzo ed accompagnando per mano a piedi fino a Piazza Trieste e Trento dove sono restati in attesa dell’arrivo della madre, che era stata immediatamente avvertita, a cui è stato poi affidato.

Il lieto fine

“Non è il primo caso in cui la sensibilità delle donne e degli uomini del Corpo della Polizia Locale si manifesta nei confronti dei nostri concittadini più deboli – ha detto il Comandante del Corpo Ciro Esposito – la foto che ho ricevuto pochi minuti dopo che la vicenda si era positivamente chiusa mi ha profondamente emozionato e testimonia come, sempre di più, la Polizia Locale è e vuole essere accanto e di sostegno alla nostra Collettività”.



Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

 

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto