Cronaca

Aggressione a Sant’Antimo: parcheggiatore abusivo ferisce al volto un giovane automobilista con un coccio di vetro

Aggressione a Sant’Antimo: un giovane automobilista è stato ferito e sfregiato al volto da un parcheggiatore abusivo di 18 anni. L’aggressore è stato fermato.

Ferisce e sfregia automobilista per l’auto: nei guai parcheggiatore abusivo a Sant’Antimo

Violenza e sangue a Sant’Antimo dove un parcheggiatore abusivo ha ferito e sfregiato al volto un giovane automobilista con un pezzo di vetro.

Come riporta “Cronache della Campania”, il tutti è accaduto mentre un 24enne stava andando a recuperare la propria auto in Corso Europa dopo una serata in discoteca con gli amici. A quanto pare non avrebbe voluto pagare (giustamente) a un parcheggiatore abusivo. Di conseguenza, una volta uscito dal locale, tra la vittima e l’aggressore è partita una lite sfociata poi in un’aggressione che ha portato un 18enne a impugnare una bottiglia di vetro e spaccarla in testa alla vittima.

Un secondo dopo, il ragazzino ha continuato nella sua opera sfregiato l’automobilista al volto. Le indagini, dei carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania e della Tenenza di Sant’Antimo, hanno portato all’individuazione e al fermo immediato del responsabile.

Dopo l’udienza di convalida, il 18enne, ritenuto responsabile di lesioni gravissime è stato trasferito al carcere di Poggioreale. Per la vittima uno sfregio permanente al viso.

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto