Cronaca

Agguato contro rivale a Brusciano, carabinieri arrestano Bruno Piacente

Agguato a Brusciano, arrestato Bruno Piacente accusato di omicidio e porto abusivo d' arma aggravato dal metodo mafioso

È stato arrestato pregiudicato Bruno Piacente, 44 anni, ritenuto il reggente del clan Rega-Piacente di Brusciano. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri, che hanno eseguito un provvedimento della DDA di Napoli. Piacente è gravemente indiziato di omicidio e porto abusivo d’ arma aggravato dal metodo mafioso, insieme a quattro complici non ancora identificati.

Brusciano, arrestato Bruno Piacente

I fatti che gli vengono contestati si riferiscono all’agguato contro il pregiudicato FortunatoDeLongis, avvenuto a Brusciano il 24 marzo 2019. De Longis, 44 anni, ritenuto vicino al clan Palermo, fu raggiunto nel proprio negozio di fioraio da quattro sicari a bordo di moto di grossa cilindrata, che gli esplosero contro tre colpi di pistola. L’ agguato sarebbe stato deciso in seguito ad una lite avvenuta poco prima con esponenti del clan avversario al funerali di un loro affiliato, al quale De Longis avrebbe “mancato di rispetto”.

Articoli correlati

Back to top button