Cronaca

Napoli, ferito in un agguato di camorra: scatta l’arresto

Rimase gravemente ferito in un agguato di camorra e ieri, dopo il ritorno a casa dall’ospedale, è stato arrestato per inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale.

Arrestato dopo l’agguato di camorra

Finisce in manette Luigi Torino, il 41enne figlio dell’ex boss pentito del rione Sanità, Salvatore Torino detto o’ gassusaro protagonista della sanguinosa faida con i Misso-Pirozzi. Torino è stato arrestato su disposizione dei giudici del Riesame perché alcuni mese era stato sorpreso in un altro comune (lui abita a Melito) in compagnia di altri pregiudicati violanza così gli obblighi di legge impostigli dopo la scarcerazione.

L’agguato

Torino il 15 giugno scorso fu ferito a colpi di pistola in un agguato consumatosi a Miano. Agli investigatori raccontò di essere rimasto vittima di un tentativo di rapina. Versione alla quale non è stato dato credito. Gli inquirenti invece ritengono che il ferimento sia invece dovuto al nuovo scontro in atto nella zona di Miano tra i reduci dei Lo Russo e il clan emergente dei Cifrone-Balzano.

Articoli correlati

Back to top button