Cronaca

Napoli, agguato di piazza Nazionale: “Un bimbo col ciuccio sulla moto del killer”

Spuntano nuovi dettagli sull‘agguato di piazza Nazionale. Lo scorso 3 maggio la piccola Noemi ha rischiato di perdere la vita in una vera e propria sparatoria nel cuore di Napoli. Ora, dopo un lungo ricovero, la bambina sta tornando ad una vita normale mentre il processo nei confronti di Antonio Del Re è solo alle battute iniziali.

Agguato in piazza Nazionale, le ultime novità

Mentre Salvatore Nurcaro, altra vittima dell’agguato, è ancora ricoverato all’ospedale Cardarelli, la difesa prova a svelare nuovi dettagli sul presunto attentato di Antonio Del Re. La difesa infatti ha battuto su un nuovo punto legato al riconoscimento di del Re in corso Lucci pochi minuti prima del delitto.

L’avvocato Davino ha introdotto un elemento inquietante: dal video si nota la sagoma di un bambino con il ciuccio, che siede tra le braccia di Antonio Del Re, sul serbatoio della moto gialla. Un elemento che sconfesserebbe l’ipotesi di un agguato camorristico.

Il pensiero dei pm

Secondo i pm però ci sarebbe stata una staffetta tra i due fratelli: Antonio avrebbe condotto la moto gialla ad Armando, all’esterno di un circolo ricreativo, aprendogli la strada all’agguato contro Nurcaro.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button