Cronaca

Alina trovata morta nel bagno di casa: tragedia a Giugliano

Ancora una tragedia sconvolge la città di Giugliano in Campania: Alina, una ragazza di 31 anni è stata trovata morta nel bagno di casa in zona a Lago Patria. La vittima, di origini ucraine, era residente da alcuni anni nel Napoletano.

Giugliano, Alina trovata morta nel bagno di casa

Il corpo senza vita della giovane è stato trovato nel bagno dell’appartamento della madre. A lanciare l’allarme è stata quest’ultima: da ora cercava di mettersi in contatto con la figlia ma senza ricevere risposta. Così ha contattato una vicina affinché la rintracciasse. La vicina la citofona e la chiama ma neppure lei riceve risposta. La cosa strana e che ha fatto allarmare la donna è stata la luce accesa in casa. Allertati i soccorsi, sul posto sono intervenuti i pompieri e gli agenti della polizia. Forzata la porta, all’interno hanno fatto la macabra scoperta. La ragazza era in bagno ormai senza vita.

Sul corpo non sono stati trovati segni di violenza, sembra che non soffrisse di nessuna patologia. Intanto è stata disposta l’autopsia per far luce sul decesso. Al momento l’ipotesi più accreditata è di un malore improvviso. Tanti sono i messaggi di cordoglio diffusi sui social: “E quando succedono queste cose ti rendi conto di come è piccola la vita”.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button