Cronaca

Comunicato da Alviti sul rischio sciopero delle guardie giurate, condizioni lavoro a limite

La paga delle guardie giurate è tra le più basse, per arrivare a fine mese sono costretti a dover svolgere molte ore di straordinario, si va verso lo sciopero.

Rischio sciopero delle guardie giurate, comunicato da Alviti

Ccnl vigilanza privata e servizi fiduciari: un contratto scaduto da 43 mesi; rinnovato negli ultimi dieci anni una sola volta e con le indennità di presenza ferme al 2008. La paga delle guardie giurate è tra le più basse che ci sono (6° livello 1.058 euro lordi).

Per arrivare a fine mese sono costretti a dover svolgere molte ore di straordinario, spesso di notte non percependo. A differenza di altre categorie, maggiorazioni per il lavoro notturno, viene riconosciuta solo una indennità di presenza giornaliera di 4,18 o 5,61 euro.

Di pattuglia di notte da soli, davanti ad un monitor per ore in centrale operativa a gestire segnalazioni ed allarmi; negli aeroporti, in stazioni ferroviarie, nei tribunali, negli ospedali, di servizio anti-rapina, di piantonamento spesso in piedi per tante ore. Oppure nei furgoni blindati che sempre più spesso vengono assaliti da criminali senza scrupoli.

A parte le guardie giurate ci sono gli addetti ai servizi fiduciari, lavoratori non armati con una paga a livello “F” di 797 euro lordi. Paga quest’ultima talmente bassa da violare la costituzione. Scioperare è l’unico mezzo che abbiamo a disposizione per rivendicare un contratto dignitoso. cerchiamo di far capire a quei colleghi che non hanno aderito ai precedenti scioperi l’importanza di questa protesta. forza!

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto