Ambulante bengalese aggredito a Napoli: ecco l’identikit del capobranco

picchiato-napoli-rubato-cellulare-bengalese

Ambulante bengalese aggredito e ferito a Napoli: secondo le indagini e le testimonianze sarebbe emerso l'identikit del capobranco

Ambulante bengalese aggredito a Napoli: secondo le indagini e le testimonianze sarebbe emerso l’identikit del capobranco.

Bengalese picchiato a Napoli: spunta l’identikit del capo del branco

Ci sono novità in merito al caso di aggressione, ai danni di un ambulante bengalese, verificatosi a Napoli: si tratterebbe di un ragazzo con i capelli ricci e la carnagione scura. Avrebbe indossato una maglia verde.

Sarebbe proprio quest’ultimo ad aver ferito al volto un venditore ambulante bengalese, usando una pietra da un marciapiede che in precedenza avrebbe spaccato per ottenere un’arma affilata. Il gruppo di aggressori sarebbe composto da ragazzi molto giovani e tra di loro ci sarebbe stato anche uno straniero, probabilmente spagnolo.

La vittima dell’aggressione è Roton Kalak, 39 anni con regolare permesso di soggiorno in Italia. Attualmente è ricoverato all’ospedale Cardarelli di Napoli, in prognosi riservata e in attesa di operazione chirurgica.

I fatti

Tutto è accaduto nella notte tra domenica e lunedì in via Orsini a Napoli. Non sono ancora chiari i motivi della violenza, ma alla fine la scena sarebbe stata seguita da una donna affacciata dal balcone, la quale avrebbe visto tutto, anche quando la vittima è stata soccorsa dai connazionali del Bangladesh.

A quanto pare, il branco composto da 7 o 8 persone, avrebbe preso di mira la bancarella dell’extracomunitario, poi le cose sarebbero degenerate per cause che gli investigatori stanno cercando di comprendere.

 

TAG