Cronaca

Un aminoacido nella lotta al Covid: la sperimentazione al Cotugno di Napoli

La L-Arginina sembra avere un ruolo benefico anche in caso di positività al Covid-19. Si tratta di aminoacido naturale

Spesso assunta dagli sportivi per favorire l’ossigenazione dei tessuti e il recupero dopo lo sforzo, la L-Arginina sembra avere un ruolo benefico anche in caso di positività al Covid-19. Si tratta di aminoacido naturale che potrebbe favorire la guarigione. È in corso la sperimentazione all’ospedale Cotugno di Napoli.

Cotugno, la sperimentazione della L-Arginina per la lotta al Covid

Da diversi mesi p in corso una sperimentazione al Cotugno nell’unità di terapia subintensiva diretta da Giuseppe Fiorentino. Come spiegato da Fiorentino, un supplemento giornaliero di due flaconcini al giorno di L-Arginina da 1,66 grammi in aggiunta alla terapia standard adottata dall’ospedale, garantisce un recupero più rapido della funzionalità respiratoria. In questo modo è possibile negativizzarsi in un lasso di tempo inferiore.

“Nessuna terapia specifica approvata”

“Oggi è opportuno utilizzare per i pazienti affetti da Covid-19 tutti i farmaci e le opzioni a disposizione – precisa Fiorentino – in quanto al momento le autorità regolatorie internazionali non hanno ancora approvato alcuna terapia specifica e nessuna ha ancora dato prova di una reale efficacia nella cura per una pronta ripresa respiratoria e una rapida negativizzazione”.

Fonte: Il Mattino


Articoli correlati

Back to top button