Anm Napoli, problema tasse: slittano 258 liquidazioni

bus anm

 Problemi di tasse per l'Anm: l'Agenzia delle Entrate chiede «35 milioni di euro di imposte arretrate, 9 in più di quanto certificato da Anm»

Problemi di tasse per l’Anm: l’Agenzia delle Entrate chiede «35 milioni di euro di imposte arretrate, 9 in più di quanto certificato da Anm».

Problemi all’Anm di Napoli: bloccate le liquidazioni

Numeri che emergono dalla relazione del Tribunale Fallimentare. A rischio anche la transazione fiscale con l’erario da 25 milioni di euro alla base del piano. Dei 16 milioni di rimborsi Iva rivendicati da NapoliHolding, 10 milioni non sono stati riconosciuti mentre per altri 6 è in ancora in corso l’istruttoria. Il 28 marzo, inoltre, è convocata l’assemblea dei creditori per votare il piano e per quella data si dovrà avere certezza dei conti.

Su un altro fronte,  l’Erario contesta a NapoliHolding (NH), società controllante Anm, arretrati per altri 17,6 milioni di euro.

Intanto, esplode il caso dei 258 pensionati usciti nel 2018, di cui circa 180 naturali. Dall’incontro del 4 marzo è emerso che il pagamento dei Tfr, pari a circa 9 milioni di euro, potrebbe slittare tra la fine del 2020 e il 2021. Da qui, l’ira degli ex dipendenti. «Dopo tanti anni di servizio commenta Nino Simeone, presidente commissione Trasporti – non si possono abbandonare i lavoratori. Si tengano in considerazione le legittime richieste degli ex dipendenti che hanno versato i contributi e hanno diritto al Tfr».

TAG