Cronaca

Napoli, Antonio muore a 16 anni in un incidente: automobilisti indagati, disposta l’autopsia

La Procura di Napoli ha iscritto nel registro degli indagati entrambi gli automobilisti coinvolti nell’incidente costato la vita a Antonio Milo, morto a soli 16 anni. Dovranno rispondere di per omicidio stradale. Si tratta di un atto dovuto per proseguire con le indagini.

Antonio morto in un incidente a Napoli: automobilisti indagati

Il Pubblico Ministero della Procura di Napoli dott.ssa Maria Sofia Cozza, nell’ambito del procedimento penale per la tragica morte del 16enne Antonio Milo, anche come atto dovuto ha iscritto nel registro degli indagati per l’ipotesi di reato di omicidio stradale entrambi gli automobilisti coinvolti nell’incidente con lo scooter del ragazzo. Si tratta di G. I., 36 anni, di Melito, e di A. F. 25 anni, di Portici. Inoltre, la Procura ha disposto l’autopsia sulla salma della giovanissima vittima per accertare le cause del decesso.

L’incidente

Il 16enne che risiedeva con i genitori e il fratello e la sorella minori a Napoli in viale della Resistenza, stava procedendo lungo via Roma verso Scampia, in direzione Melito, in sella al suo Honda Sh 125, quando, all’altezza del distributore Ip si è scontrato con l’auto condotta da G. I.

In seguito all’urto il motociclo di Milo è finito nella corsia opposta dove sopraggiungeva la Ford Ka guidata da A. F., che ha travolto il giovane. Il 16enne è morto sul colpo a causa del violento impatto. L’autopsia è stata eseguita al Secondo Policlinico di Napoli.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio