Cronaca

Antonio scomparso da Caivano, la madre: “La camorra me lo ridia vivo o morto”

Si configura sempre di più l'ipotesi di lupara bianca quella relativa ad Antonio Natale, il 22enne scomparso da Caivano

Si configura sempre di più l’ipotesi di lupara bianca quella relativa ad Antonio Natale, il 22enne scomparso da Caivano dal 4 ottobre. Il giovane residente del Parco Verde è stato visto per l’ultima dai familiari il 4 ottobre scorso. Aveva raccontato che andava a Napoli. Il giorno dopo la mamma di Antonio ha denunciato la sua scomparsa.

Giallo sulla scomparsa di Antonio Natale a Caivano: ipotesi lupara bianca

La camorra mi ridia mio figlio, vivo o morto che sia. Ho denunciato tutto e tutti. Si sappia ho fatto anche i nomi“, ha detto la madre del giovane disperata. Intanto i fedeli si sono riuniti in preghiera nella speranza di ritrovare il 22enne quanto prima.  Una supplica alla Madonna di Fatima nella chiesa di don Maurizio Patriciello. E la richiesta di verità gridata nel corso del corteo al Parco Verde, sulla sorte di Antonio Natale, 22 anni, scomparso senza lasciare tracce dalla sera del 4 ottobre.

Articoli correlati

Back to top button