Cronaca

Aprì la porta al suo assassino e morì massacrata nel letto

Rosa Trapani, 67 anni, pensionata e residente a due passi da piazza Garibaldi, morì lo scorso 18 gennaio. La sua morte è stata sempre avvolta da un alone di mistero ma ad oggi è stata fatta chiarezza sul suo caso: la donna non è morta per cause naturali ma per un terribile omicidio.

Rosa Trapani morì per un efferato omicidio

Era la mattina del 18 gennaio quando Rosa Trapani venne ritrovata ormai senza vita sul letto in posizione prona tra le lenzuola intrise di sangue.

Fu omicidio ma, incredibilmente, dopo i primi rilievi gli investigatori non appongono però i sigilli all’appartamento tanto che qualche giorno dopo i parenti si disfano di oggetti che sarebbero potuti risultare determinanti ai fini delle indagini scientifiche, a cominciare dal materasso sporco di tracce ematiche che viene abbandonato in strada.

Viveva da sola, e da sola è morta, pugnalata nel suo letto, colpita da almeno due fendenti al cuore inferti da un assassino che resta ancora senza volto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button