Aprono i reparti di emodinamica e rianimazione nel napoletano

Ospedale

Aprono i reparti di emodinamica e rianimazione nel napoletano. Dopo la chiusura del Primo Soccorso, Napoli e provincia prendono una boccata d'ossigeno

Aprono i reparti di emodinamica e rianimazione nel napoletano. Dopo la chiusura del Primo Soccorso, Napoli e provincia prendono una boccata d’ossigeno.

Aprono i reparti di emodinamica e rianimazione nel napoletano

«Per anni i precedenti governi hanno consentito che un presidio fondamentale, come l’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, fosse sprovvisto di un reparto di emodinamica. Grazie all’impegno del ministro Grillo, in questi giorni abbiamo ottenuto lo sblocco dei fondi per l’apertura di un reparto indispensabile e che consentirà di salvare vite umane. In queste stesse ore abbiamo appreso che sono stati sbloccati anche i fondi per l’apertura di un reparto di rianimazione all’ospedale di Sorrento». Lo annunciano i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino e Luigi Cirillo.


Ospedale


I consiglieri continuano

«Per soccorrere i pazienti infartuati provenienti dall’area stabiese, dai Monti Lattari o dalla Penisola Sorrentina – ricordano i consiglieri Cinque stelle – era necessario ricorrere a un’eliambulanza per trasferirli all’Ospedale del Mare. In pochi mesi  grazie a un dialogo costante che abbiamo mantenuto con il nostro ministero, siamo riusciti a mettere fine a due gravi carenze per un territorio con un’alta densità abitativa, che cresce in misura esponenziale durante la lunga stagione estiva».

TAG