Cronaca

Arrestato pusher 32enne facente capo al clan della Vanella Grassi

NAPOLI. Colpevole del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, il 32enne Francesco Turo stava scontando la pena agli arresti domiciliari: i poliziotti del commissariato di Secondigliano lo hanno di nuovo arrestato per lo stesso reato.

In servizio di prevenzione antispaccio nella zona governata dal clan della Vanella Grassi, gli agenti hanno fatto irruzione nella sua abitazione, al quinto piano di via Spanò. All’arrivo dei tutori della legge, il pusher ha gettato dalla finestra un bilancino di precisione, otto dosi già confezionate e una busta di cocaina allo stato solido dalla quale sarebbero derivati circa cento ovuli. I poliziotti appostati in strada, però, hanno recuperato tutto immediatamente.

Perquisendo l’appartamento, gli agenti hanno inoltre trovato 3.300 euro in contanti, derivati dai proventi dello spaccio, oltre che un foglietto con sopra le istruzioni su come tagliare la droga. Arrestato, il malvivente si trova presso il carcere di Poggioreale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button