Cronaca

Emilio Fede arrestato a Napoli, lo sfogo della moglie: “Trattato come un boss”

All’indomani dell’arresto di Emilio Fede Napoli arriva lo sfogo di Diana De Feo, moglie dell’ex direttore del Tg4. L’ex senatrice del Pdl e giornalista era con Fede quando sono arrivati i carabinieri per arrestarlo con l’accusa di evasione degli arresti domiciliari. Fede è stato fermato in un locale dove stava cenando e invitato a rientrare subito in albergo, dove ora si trova agli arresti.

Arresto di Emilio Fede a Napoli, lo sfogo della moglie

Intervistata da RepubblicaDiana De Feo ha raccontato: “In realtà non è accaduto niente è solo una sciocchezza. Emilio dimora in albergo al Santa Lucia ma la cucina è ancora fuori uso e quindi siamo andati a cena in un ristorante lì vicino, sul lungomare. Siamo usciti perché non potevamo stare digiuni e lì sono arrivati i carabinieri. Mio marito domani (oggi per chi legge) compie 89 amni e viene spesso a Napoli per ragioni di salute ed è un suo diritto, ma hanno iniziato cercarlo ovunque come se fosse un pericoloso criminale in fuga. Sono andati anche nella mia casa al Vomero, al Parco Grifeo”.

L’arresto in pizzeria

“Eravamo a cena solo io e lui in un ristorante sul lungomare vicino all’albergo dove risiede. Ormai siamo in un Paese dove i condannati al 41 bis sono fuori e due persone normali, marito e moglie, non possono andare a cena insieme. Non sono né amareggiata né arrabbiata perché siamo davanti a delle stupidaggini”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button