Cronaca

Martello sfonda il parabrezza dell’auto sull’Asse Mediano: vivi per miracolo | IL RACCONTO

Uno dei due racconta il tragico episodio vissuto: "È partito dal campo di Qualiano, mia cognata è stata colpita al volto."

Un martello sfonda il parabrezza dell’auto in corsa sull’Asse Mediano, i due ragazzi all’interno del veicolo sono vivi per miracolo. Uno dei due racconta il tragico episodio vissuto: “È partito dal campo di Qualiano, mia cognata è stata colpita al volto”. Borrelli e Simioli: “bisogna intervenire con fermezza prima che ci scappi il morto.”

Asse Mediano, martello sfonda il parabrezza dell’auto

Poteva andare peggio per i due ragazzi che si sono visti arrivare un martello sull’auto.  L’incidente non è avvenuto per distrazione, nemmeno per l’alta velocità, non per un colpo di sonno ma per un martello lanciato contro il parabrezza.

Il martello

Il racconto

Uno dei due racconta il tragico episodio vissuto: “Ciò che ci è successo domenica 27 novembre ha dell’assurdo!! Eravamo sull’asse mediano, all’altezza campo di Qualiano, quando improvvisamente un martello dal nulla ha sfondato il parabrezza e ha colpito mia cognata (che era alla guida) in pieno volto provocandole parecchi danni (lei è ancora in ospedale ha avuto un intervento importante al volto, abbiamo denunciato!!). A causa del colpo ricevuto ha perso il controllo dell’auto, per fortuna io e la mia ragazza siamo riusciti ad intervenire prontamente fermando la vettura.”.

“Fortunatamente questa vicenda non si è conclusa in maniera tragica. Ma, appunto, si è trattato solamente di fortuna, sarebbe potuta finire diversamente. Non è la prima volta che denunciamo episodi simili, non è la prima volta che denunciamo gli illeciti e le gesta criminali legate a questi campi. Bisogna intervenire” – hanno dichiarato Borrelli ed il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

Il vetro rotto

Articoli correlati

Back to top button