Cronaca

Assenteismo a Napoli, va in malattia e gioca a calcio: licenziato dipendente Eav

Assenteismo a Napoli, va in malattia e gioca a calcio: licenziato dipendente Eav. Arriva la conferma da parte della Corte d’Appello.

Gioca a calcio finendo la malattia: licenziato

La Corte d’Appello di Napoli non ha più dubbi e conferma il licenziamento del dipendente Eav per un caso di assenteismo molto grave. Infatti, dichiarava lo stato di malattia ma in realtà giocava a calcio.

Come riporta “il Mattino”, l’uomo si era allontanano il 27 e i 28 ottobre dalla sua abitazione. In quei due giorni, emerse che il dipendente era uscito svariate volte nell’argo di quelle 48 ore. In particolare, c’è stata una circostanza in cui è stato visto con borsone per andare a giocare a calcio e disputare la quarta giornata del girone A del torneo di Prima Categoria regionale a Cardito.

Una volta scoperto però ha perso il posto di lavoro e l’amministrazione Eav non ha potuto fare altro che accogliere con piacere la decisione della Corte d’Appello di Napoli che rende legittima la sua decisione.

«Dalla magistratura del lavoro – commenta il presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio – giunge una chiara conferma della legittimità dell’azione volta a contrastare l’assenteismo in orario di lavoro e a reprimere gravissimi fenomeni di malcostume a danno dei cittadini e degli utenti del servizio pubblico».

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto