Politica

Assessore Sardu: «Profondamente dispiaciuta per Amin Abdelli»

NAPOLI. L’assessore Alessandra Sardu con delega all’anagrafe dichiara: «Sono profondamente dispiaciuta dal punto di vista umano per quanto è accaduto al cittadino tunisino Amin Abdelli, tuttavia leggo con stupore le dichiarazioni rese e la ricostruzione errata dei fatti che lo riguardano. Nello specifico è opportuno rappresentare che non soltanto il comune di Napoli ha già in precedenza fornito riscontro al cittadino, ma che ci si è prodigati con la prefettura per cercare una soluzione in linea con la normativa vigente andando ben oltre le nostre funzioni. Tuttavia è doveroso rappresentare che questa vicenda non nasce da un errore del comune di Napoli, ma semmai dall’erronea denuncia di nascita resa e sottoscritta dai genitori dell’Abdelli in Italia. Nello specifico, gli stessi si dichiararono cittadini italiani all’atto della dichiarazione di nascita del figlio determinando la trasmissione della cittadinanza italiana in capo allo stesso. Successivamente nel 2015, i genitori chiesero al comune di Napoli di rettificare la loro cittadinanza da italiana a tunisina, comportando di fatto la perdita della cittadinanza anche per il figlio sin dalla nascita dello stesso. Peraltro emergono altri elementi di contradditorietà nella ricostruzione dei fatti, tra cui senz’altro rileva il fatto che il sig. Abdelli sin dal 2003 era in possesso di permesso di soggiorno rilasciatogli dalla questura, in quanto cittadino straniero. A parte questo doveroso chiarimento, i nostri uffici restano a disposizione per aiutare chiunque si trovi in difficoltà, e auguriamo al sig. Abdelli di poter trovare una soluzione presso gli organi competenti che in questo caso sono gli organi periferici del Ministero dell’Interno».

Articoli correlati

Back to top button