Curiosità

Attenti a questo gelato, mangiarlo può provocare l’infarto

Siete amanti del piccante? Nella città di Glasgow è stato appena inventato un gelato che è 500 volte più piccante di una salsa tabasco, tanto da essere stato già definito dalla gente del posto come “il gelato più pericoloso del mondo”.

Il Respiro del Diavolo è un gelato al gusto di peperoncino, creato da Martin Bandoni, proprietario del Aldwych Café, per la festa di San Valentino. Ma questo nuovo gusto è così piccante che può essere acquistato al banco soltanto dai clienti del locale che hanno superato i 18 anni e dopo aver firmato un disclaimer, ovvero una dichiarazione di esclusione di responsabilità.

Possibili lesioni alla lingua ed infarto

Tra i possibili “rischi” elencati nella dichiarazione troviamo, ad esempio, quello di riportare gravi lesioni alla lingua e la possibilità di avere un infarto. Esagerati? Basta pensare che il personale del Cafè ha bisogno di indossare i guanti quando sono a contatto con questo tipo di gelato, per evitare di avere effetti collaterali sulla pelle.

Il Respiro del Diavolo è il primo gelato al mondo fatto di peperoncini che raggiunge i 1.569.300 SHU della scala di Scoville, una misura della “piccantezza” dei peperoncini. In sintesi, attualmente nel mondo non esiste un prodotto più piccante di questo gelato.

Bandoni ha dichiarato a The ScottishSun che la ricetta del gelato, top secret, è di origine italiana, dove gli ingredienti utilizzati sono di provenienza locale, tranne i peperoncini

Il Respiro del Diavolo, che attualmente viene venduto soltanto in Scozia fino al 14 febbraio 2018, ha dei prezzi più che abbordabili: 2,69 sterlineper il cono standard e 2 sterline per il vasetto medio.

Bandoni non ha mai nascosto le sue preoccupazioni per i clienti del Cafè nell’acquisto di un gelato che può provocare “un’esplosione termica in bocca”:

Questo è il primo gelato al mondo di questo genere, attualmente in vendita solo in Scozia, e so che può essere anche molto pericoloso assaggiarlo. Ho dovuto dichiarare agli ispettori del controllo della qualità degli alimenti cosa c’era dentro. Sono felice che alla fine abbiamo raggiunto un accordo per la messa in vendita del gelato, tramite la firma del disclaimer da parte dei clienti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button