Politica

Attività colpite da calamità, un emendamento per la riapertura

NAPOLI. Gli esercenti di attività commerciali, ricettive e di servizi svolte in locali colpiti da calamità naturali o eventi eccezionali potranno riaprire in strutture vicine, anche in aree pubbliche, presentando una semplice comunicazione agli Uffici comunali.

Lo prevede un emendamento alla manovra regionale campana presentato dal consigliere regionale di Fi Maria Grazia Di Scala, come si apprende da una nota del partito.

I commenti

“Se l’emendamento dovesse essere approvato, come mi auguro e come si augurano tantissimi commercianti di Ischia e della Campania – spiega il presidente della Commissione Sburocratizzazione della Regione Campania – basterà una semplice certificazione di un tecnico abilitato che attesterà il mantenimento dei requisiti previsti dalle norme vigenti e non sarà dunque necessario dover presentare nuovamente agli Uffici comunali la vecchia documentazione”.

“Un atto dovuto – conclude Maria Grazia Di Scala – nei confronti di chi, avendo già dovuto subire la sfortuna di un terremoto, un incendio o un alluvione non dovrà più patire la malasorte di una burocrazia asfissiante che troppo spesso anziché aiutare chi produce lo ostacola”.

Articoli correlati

Back to top button