Cronaca

Auto esplosa a Napoli, morta la ricercatrice del Cnr

È morta la ricercatrice Maria Vittoria Prati, la ricercatrice del Cnr che era alla guida dell’auto esplosa sulla Tangenziale di Napoli. Dopo quattro giorni di ricovero, invece, restano gravissime le condizioni di salute dello studente dell’Università Federico II e tirocinante al Cnr. Gli inquirenti intanto stanno indagando sul caso, concentrandosi sul materiale trasportato in auto.

Auto esplosa a Napoli, morta la ricercatrice del Cnr

La donna di 66 anni e ricercatrice del Cnr aveva riportato ustioni sull’80% del corpo ed era in condizioni gravissime. È deceduta dopo quattro giorni di ricovero nel Centro Grandi ustioni dell’ospedale Cardarelli, dove era stata immediatamente trasportata dopo l’incidente.

Resta ricoverato in gravi condizioni Fulvio Filace, 25enne studente dell’Università Federico II e tirocinante al Cnr, anche lui nell’auto realizzata nell’ambito di un progetto sperimentale per la conversione delle auto convenzionali in veicoli ibridi-solari.

Ileana Picariello

Ileana Picariello, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio