Cronaca

Baby gang, le parole del cardinale Crescenzio Sepe

NAPOLI. «Credo che pagare la pena, il fio di quello che hanno compiuto possa essere anche un’occasione di trasformazione per questi ragazzi che probabilmente non hanno avuto un minimo di aiuto né dalle loro famiglie, né dalla scuola né dalla chiesa per crescere nella loro vita»: così l’Arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe, in relazione all’operazione che ha portato alla scoperta della baby gang che lo scorso 12 gennaio ha pestato il giovane Gaetano all’uscita della stazione della metropolitana di Chiaiano. Lo riporta il quotidiano Il Mattino.

“Educare i giovani”

Dal cardinale Sepe anche l’appello «a tutti coloro che sono istituzionalmente impegnati a fornire un’educazione ai giovani affinché ci si impegni veramente e con tutte le forze perché – ha affermato – il fenomeno della violenza giovanile è esploso ma potrebbe non arrestarsi qualora preventivamente non riuscissimo a mettere in campo tutte le misure per evitare simili episodi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button