Cronaca

Baby gang: Fi chiede il poliziotto di quartiere

NAPOLI. “Promuovere la cultura del rispetto e della legalità nelle scuole è fondamentale, ma non basta. Soprattutto di fronte al fenomeno delle baby gang che riguarda adolescenti e ragazzi ed è sempre più diffuso su tutto il territorio della città di Napoli e dell’area metropolitana. Torniamo a ripeterlo: servono più risorse per la sicurezza, più poteri ai sindaci e il ritorno in campo del poliziotto di quartiere, figura indispensabile perché profondo conoscitore della realtà sociale e punto di riferimento del territorio”. Lo afferma il coordinatore di Fi della provincia di Napoli, Antonio Pentangelo, commentando gli ultimi episodi di violenza condotti da baby gang ai danni di giovanissimi.

“Oramai è dimostrato che col buonismo e le analisi sociologiche di maniera non si va da nessuna parte  – aggiunge Pentangelo –: continuare, come ha fatto la sinistra fino ad oggi, ad indebolire chi si occupa della nostra sicurezza è da irresponsabili”.

“Bisogna garantire la sicurezza dei cittadini e diffondere la cultura della legalità tra i più giovani, anche intervenendo con progetti di recupero urbanistico e di vivibilità in quelle zone della città e dell’area metropolitana dove regna il degrado. La nostra ricetta: più sicurezza, cultura della legalità, contrasto al degrado. Basta slogan, servono fatti”, conclude il coordinatore di Fi della provincia di Napoli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button