Politica

Baby gang, parla Borrelli: «Csm insista per modificare il codice penale»

NAPOLI. Baby gang, parla il consigliere regionale campano Francesco Emilio Borrelli: «Il Csm insista per modificare il codice penale e rendere più semplice l’allontanamento dei minori dalle famiglie di origine. Ingiusto fare di Napoli la capitale dei baby delinquenti».

Le dichiarazioni di Borrelli

«Il Consiglio superiore della Magistratura continua a tenere alta l’attenzione sul fenomeno delle baby gang, come conferma la giornata monotematica nel carcere minorile di Nisida».
Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, per il quale «se questa grande attenzione ci fosse stata già nei mesi scorsi, magari avremmo avuto qualche tragedia in meno».
«Chiediamo ai membri del Csm che saranno a Napoli il prossimo 4 aprile di insistere sulla modifica al codice penale che loro stessi hanno richiesto per rendere più facile l’allontanamento dei minori da quelle famiglie che dimostrano di non essere in grado di garantire una crescita sana e in linea con la legge» ha aggiunto Borrelli per il quale «è importante però che Napoli non venga identificata come la patria delle baby gang perché il fenomeno è nazionale come dimostra anche il caso dell’insegnante legata e picchiata ad Alessandria».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button