Cronaca

Babygang aggrediscono clochard in Galleria Umberto: la denuncia

NAPOLI. Prosegue l’emergenza babygang. Nonostante il vertice di ieri con il ministro dell’Interno Marco Minniti, le bande di giovanissimi continuano a seminare il panico in città e in provincia. Questa volta le vittime sono i clochard che riposano di notte in Galleria Umberto. Gli attacchi dei giovani delinquenti sono stati documentati da un testimone che ha inoltre avvertito le forze dell’ordine.

La denuncia di Borrelli

Anche il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ha commentato la vicenda: “Negli ultimi anni abbiamo denunciato, restando per lo più inascoltati, la violenza delle baby gang nella Galleria Umberto, evidenziando anche le violenze contro i clochard mostrate dal video pubblicato da LaRepubblica.it e i danneggiamenti dei rosoni e tante altre azioni violente e illegali, ma spesso ci dicevano che erano ragazzate e, purtroppo, anche le forze dell’ordine e la Prefettura hanno sempre sottovalutato il problema, permettendone la crescita esponenziale”.

 


Borrelli ricorda anche “la battaglia per difendere l’albero di Natale in galleria dagli assalti delle babygang contro cui è stata avviata una vera e propria battaglia nel corso delle recenti festività perché quell’albero e poi gli agrifogli erano diventati dei simboli e, anche in questo caso, non c’è stata la necessaria attenzione da parte delle forze dell’ordine”.

“La Galleria deve tornare nelle mani delle persone perbene e non può continuare a essere un regno delle babygang e per questo ribadiamo la richiesta, rafforzata da almeno 3.000 firme raccolte nel corso delle ultime settimane, per mettere i cancelli e chiuderla nelle ore notturne” ha aggiunto Borrelli per il quale “è importante far partire il progetto e gli stessi residenti dovrebbero sposarlo e sostenerlo dopo la disponibilità del sindaco de Magistris”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button