Cronaca

Napoli, bambina morta dopo due ricoveri: indagati 15 medici

Sono quindici i medici indagati per la tragedia della piccola Elena Cella, la bambina morta a Napoli dopo il ricovero in due ospedali. Nel frattempo, è stata fissata per il pomeriggio di venerdì 20 gennaio l’autopsia sul corpicino della piccola di tre anni e mezzo deceduta lo scorso 10 gennaio all’ospedale Santobono di Napoli in seguito a tre arresti cardiaci e dopo un ricovero anche al reparto di Diabetologia pediatrica del vecchio policlinico Vanvitelli come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Bambina di 3 anni morta a Napoli: 15 medici indagati

Si tratta di un atto dovuto l’iscrizione nel registro degli indagati di tutti i medici che tra Santobono e vecchio policlinico hanno avuto in cura la bimba in quelle tragiche 48 ore tra domenica notte e il martedì mattina.

L’inchiesta aperta dalla Procura di Napoli ipotizza il reato di omicidio colposo per negligenza o imperizia. Il fascicolo è stato aperto in seguito alla denuncia di Ciro e Mena, i genitori della piccola Elena, attraverso l’avvocato Enrico Ricciuto, presso la caserma dei carabinieri del Vomero nel pomeriggio di martedì scorso, poche ore dopo il decesso della bimba.

Il dolore

Da una settimana sono sotto shock i familiari della piccola: “Vogliamo sapere cos’è successo a Elena e vogliamo capire se qualcuno ha sbagliato, sottolineando che la piccola “non aveva patologie pregresse”.

Redazione L'Occhio di Napoli

Redazione L'Occhio di Napoli: comunicati stampa, notizie flash, contributi esterni del giornale

Articoli correlati

Back to top button