Politica

Napoli, i bambini saharawi in Consiglio comunale

NAPOLI. Il presidente del Consiglio comunale Alessandro Fucito ha accolto oggi pomeriggio nella sala consiliare di via Verdi i dieci bambini saharawi giunti a Napoli il 30 giugno scorso nel’ambito del consueto scambio internazionale promosso in collaborazione tra le istituzioni cittadine, la rappresentanza diplomatica del Fronte Polisario per l’Italia e le associazioni “Bambini senza confini” e “Tiris”.

Bambini saharawi in Consiglio comunale a Napoli

All’incontro hanno partecipato anche Fatima Mahfud, vice rappresentante del Fronte Polisario per l’Italia, i rappresentanti delle associazioni che i e Francesca Doria per Tiris, i consiglieri comunali Marta Matano e Mario Coppeto e la presidente della Mostra d’Oltremare Donatella Chiodo.

L’incontro di oggi in Consiglio, ha detto il presidente Fucito, è un momento utile per rinnovare l’amicizia tra Napoli e il popolo del Sahara occidentale, che da oltre quarant’anni si batte pacificamente per il diritto all’autodeterminazione.

La collaborazione con la nostra città, iniziata molti anni fa, è portata avanti dalle associazioni che, a Napoli come in altre città italiane, ospitano complessivamente ogni anno, per sessanta giorni, trecento bambini saharawi. Dalla fine di giugno e fino al 20 luglio, i piccoli sono impegnati in visite culturali, giornate di gioco, di mare e di controlli medici, alle quali si affiancheranno, grazie alla disponibilità della Mostra d’Oltremare, due giornate da trascorrere tra il parco di Fuorigrotta e lo Zoo.

Al termine dell’incontro, il primo in Consiglio comunale, che sarà seguito lunedì 16 luglio da quello tradizionale con il Sindaco, i dieci piccoli “ambasciatori di pace” –   Omar, Mahamud, Babbih, Ahmed, Mohamed, Lebib, Abbay, Nana, Tfarrah e Aiscatu – affiancati dai due accompagnatori Lemneya e Mohamed, hanno ricevuto in dono le medaglie di benvenuto con il simbolo del Comune di Napoli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button