Politica

Banda della polizia penitenziaria dimezzata: i sindacati non ci stanno

NAPOLI. Un emendamento al vaglio del Parlamento vorrebbe dimezzare i membri della banda orchestrale campana della Polizia penitenziaria, da 103 a 55. Il sindacato Osapp (Organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria) è fortemente contrario al provvedimento: questa mattina c’è stato un celere botta e risposta con Gennaro Migliore, Sottosegretario alla Giustizia, in un incontro sui diritti dei detenuti tenuto nell’Auditorium del Palazzo di Giustizia di Napoli.

I lavoratori contestano i tagli e la riesamina dei casi individuali: per far parte della banda, sono comunque vincitori di concorso. Sulla vicenda, Migliore ha spiegato che i tagli altro non sono che una formalizzazione degli elementi che in concreto vanno a comporre la banda, e che il riesame dell’organico è necessario: ciascuna funzione va nuovamente sottoposta a valutazione. L’Onorevole ha concluso dicendo che, essendo ancora al Parlamento, non vi è ancora nulla di definitivo.

Articoli correlati

Check Also
Close
Back to top button