Cronaca

Truffe agli anziani a Napoli: scoperta la gang delle nonne

Il mondo va veloce e anche gli anziani si adeguano: un tempo per aiutare i nipoti i nonni sacrificavano la proprie pensione, oggi li supportano nelle truffe. A Napoli è stata scoperta una banda di nonne truffatrici, che fiancheggiava un’organizzazione molto attiva nel Capoluogo partenopeo.

Scoperta la banda delle nonne truffatrici a Napoli

Attivissime e sempre pronte ad incoraggiare i nipoti: le intercettazioni effettuate dalla DDA di Napoli, che ha portato all’individuazione di una banda d truffatori, ha fatto emergere il ruolo cruciale di alcune nonne, parenti dei malviventi, che avevano un ruolo molto attivo nell’organizzazione delle truffe.

La gang delle nonne

In questa banda collaboravano Argia Vecchi, 72 anni, nonna di Alessandro Grimaldi, ed Emilia Peluso, 79 anni, madre del capo dell’organizzazione, Espedito Diana. Sono state 51, in totale, le misure di custodia cautelare nell’ambito dell’inchiesta che ha portato alla luce le truffe.

L’organizzazione

Le nonne, secondo le indagini, si occupavano di scegliere le vittime e di tenere i conti dell’organizzazione. In particolare, Emilia Peluso gestiva il club Napoli di piazza Santa Maria della Fede, la “base operativa” dell’organizzazione. La sua casa era anche il luogo dove venivano custoditi il denaro e i gioialli proventi delle triffe.

 

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button