Cronaca

Ferragosto di paura ad Ischia: Guardia Costiera salva quattro persone su barca in avaria

Barca in avaria ad Ischia, Guardia Costiera salva quattro persone. Intervento eseguito dalla motovedetta Cp 807 nella zona Punta Molino

Attimi di paura ad Ischia per una barca in avaria. Nel lungo weekend di ferragosto, la Guardia Costiera di Ischia, sotto il coordinamento della direzione marittima della Campania, all’interno del dispositivo nazionale “mare sicuro 2022” del corpo delle capitanerie di porto – Guardia Costiera, ha rafforzato i propri assetti operativi, assicurando la vigilanza ed il soccorso lungo tutte le acque dell’isola di Ischia e dell’area marina per garantire un tranquillo Ferragosto a tutti coloro che hanno affollato, in questi giorni, le spiagge e il mare.

Anche a causa del repentino variare delle condizioni meteo marine, in questi giorni sono stati eseguiti diversi interventi di assistenza e soccorso ad unità da diporto in difficoltà.

Barca in avaria ad Ischia, salvate quattro persone

Intervento eseguito dalla motovedetta Cp 807 nelle acque nella zona Punta Molino, ad un’imbarcazione da diporto di circa 50 piedi con 4 persone a bordo, in procinto di affondare a causa di una falla. Giunto sul posto il personale della Guardia Costiera, a bordo della motovedetta Sar Cp 807, ha prima messo in sicurezza gli occupanti, successivamente la motovedetta si è affiancata all’unità da diporto, procedendo a far salire a bordo il personale della Guardia Costiera, che dopo un’ispezione ha riscontrato la presenza di acqua sopra il livello dei motori in sala macchine.

Tempestivamente il personale ha proceduto all’esaurimento dell’acqua, mediante l’utilizzo delle motopompe di bordo della motovedetta Cp 807, riportando l’imbarcazione in galleggiamento. Tutte le operazioni, proprio per la tempestività necessaria per evitare l’affondamento, sono state eseguite con le unità affiancate e durante la navigazione verso il porto di Ischia, permettendo di mettere in sicurezza l’imbarcazione da diporto.

Articoli correlati

Back to top button