Cronaca

Bimbo morto, il racconto della sorella più piccola: «È stato Tony»

Bimbo morto, il racconto della sorella più piccola: «È stato Tony». Nel napoletano la tragica vicenda ha già fatto il giro d’Italia.

Bimbo morto, il racconto della sorella più piccola

«La sorella più piccola, rimasta illesa, di questa famiglia devastata dalla tragedia di ieri è in una struttura assistenziale ed è stata visitata questa mattina dai nostri servizi sociali, stiamo mettendo in campo tutte le azioni per aiutare i bambini di questa famiglia». Lo ha detto Giuseppe Cirillo, sindaco di Cardito, che oggi è stato all’ospedale Santobono di Napoli per verificare le condizioni della bambina di sette anni rimasta ferita ieri nel piccolo comune in provincia di Napoli in una tragedia familiare in cui ha perso la vita per le percosse suo fratello maggiore.


bimbo morto Napoli


Il racconto di Cirillo

Cirillo ha raccontato di conoscere Tony Badre, il compagno della madre dei bimbi arrestato dalle forze dell’ordine, perché «accompagnava qualche anno fa sua madre che aveva avuto degli incontri con i servizi sociali, per vicende poi risolte. Era una persona che aveva avuto dei problemi ma non c’erano segni che si potesse arrivare a tanto, io stesso lo incrociavo spesso in strada, non c’erano segnali anomali».

Cirillo ha preannunciato che nel giorno dei funerali del piccolo morto ieri sarà proclamato il lutto cittadino e che «metteremo in campo tutto quello che ci mette a disposizione la legge. Non si può morire così. La madre? Non ho notizie, stamattina sono venuto con la nostra dirigente dei servizi sociali solo per capire se la bambina ferita sia in buone mani e ci siamo tranquillizzati, ma tutta la nostra comunità è scossa. Stamattina i cittadini mi fermavano in strada per offrire la loro disponibilità a stare vicini a questa famiglia».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button