Cronaca

Bimbo morto a Torre del Greco l’autopsia: “Non è annegato ma è stato soffocato”

Bimbo morto in spiaggia a Torre del Greco, arriva l'esito dell'autopsia: il bambino non è morto annegato ma è stato soffocato

Il bimbo di soli due anni e mezzo, trovato morto su una spiaggia a Torre del Greco la sera dello scorso 2 gennaio, non è morto per annegamento. Lo rileva l’autopsia effettuata sul corpo del bambino. Stando a quanto ricostruito dal consulente della Procura, delegato all’esame autoptico, il bambino sarebbe morto per “soffocamento attraverso l’occlusione di naso e bocca”. Lo riporta anche Il Mattino. 

Bimbo morto a Torre del Greco, è stato soffocato: l’esito dell’autopsia

Il perito degli inquirenti ha anche rilevato la presenza di filamenti di cellulosa vegetale (forse riconducibili a un fazzolettino di carta) nei polmoni e nei bronchi del piccolo e nessun segno di violenza esterna sul naso e sulla bocca, sempre riscontrati quando si tappa il naso e la bocca di una vittima per soffocarla.

Sua madre, Adalgisa Gamba, è detenuta da oltre sei mesi nel carcere femminile di Pozzuoli con l’accusa di aver ucciso suo figlio. Il suo avvocato difensore ha già chiesto ma non ha ottenuto la scarcerazione. Il marito, fin dal primo momento, ha accusato la sua consorte di aver progettato l‘omicidio di suo figlio, e che avrebbe approfittato della sua assenza in casa per allontanarsi con il figlio con l’obiettivo di ucciderlo.

Bimbo morto a Torre del Greco: che cos’è successo

I fatti sono accaduti intorno alle 22 del 2 gennaio scorso; la donna era in riva al mare con il bambino tra le braccia quando il marito segnalava alle forze dell’ordine il suo allontanamento da casa con il figlio. Nonostante i tentativi di rianimarlo da parte di sanitari del 118, per il bimbo non c’è stato nulla da fare.

Stando a poi quanto ricostruito dalle indagini, il gesto della donna sarebbe riconducibile al fatto che ella credeva che il piccolo fosse affetto da problemi di ritardo mentale, anche se dal punto di vista sanitario non c’era nessuna conferma.

Articoli correlati

Back to top button