Cronaca

Bimbo rischia di soffocare, all’arrivo della motomedica scoppia il caos: “Non non servono a nulla”

I medici, al loro arrivo, sono stati pesantemente insultati

Nel primo pomeriggio di oggi, intorno alle 14, i sanitari sono intervenuti in codice rosso per un bimbo che rischiava il soffocamento a Napoli: all’arrivo della motomedica scoppia il caos. Vengono pesantemente insultati dai presenti che rimarcano che le moto non “servano a nulla”. Intanto i familiari si erano allontanati e hanno raggiunto l’ospedale con i propri mezzi.

Bimbo rischia il soffocamento a Napoli, scoppia il caos all’arrivo

Intorno alle 14 di oggi la motomedica “Trieste e Trento” è stata allertata per un codice rosso in via Cavalleggeri d’Aosta per un bambino che stava rischiando di soffocare. Dopo 8 minuti la moto è arrivata ma la famiglia si era già allontanata per andare in ospedale con i propri mezzi.

Gli insulti

A quel punto, alcuni presenti, come riporta Nessuno Tocchi Ippocrate, li hanno iniziati ad insultare rimarcano che le moto non “servano a nulla”.

“Ricordiamo a tutti che il personale della moto è composto da professionisti in grado di effettuare tutte le manovre salvavita necessarie!. Purtroppo la disinformazione crea violenza!”, ha detto Manuel Ruggiero, presidente dell’organizzazione.

Articoli correlati

Back to top button