Cronaca

Blitz contro il clan Lo Russo: 43 le persone a finire in manette

NAPOLI. Polizia e carabinieri stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli nei riguardi di 43 persone con l’accusa di associazione di stampo mafioso e svariati reati aggravati dall’articolo 7 della Legge “Falcone” come associazione finalizzata al traffico di droga, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione e porto d’armi, da guerra o comuni.

Durante due indagini intrecciate condotte dalle forze dell’ordine, coordinate dalla Dda di Napoli, sono stati scoperti tutti gli illeciti del clan camorristico Lo Russo, egemone nell’area Nord del capoluogo partenopeo, e sono state accertate responsabilità dei suoi membri in merito al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti. I narcotrafficanti sfruttavano canali esteri di fornitura.

Identificati spacciatori di marijuana, hashish, eroina e cocaina nel rione Don Guanella e nei quartieri di Piscinola, Marianella, Chiaiano e Miano. Sequestrato l’arsenale del clan: rinvenuti 5 fucili, 6 pistole e un fucile kalashnikov, un numero indefinito di munizioni e 3 giubbotti antiproiettile.

Articoli correlati

Back to top button