Politica

Beppe Grillo ai suoi sostenitori: “Grazie a tutti, io non mollo”

“Ogni giorno mi arrivano così tante e-mail che se per ogni messaggio ricevessi un euro, belin, sarei milionario! Voglio ringraziarvi, e lo faccio qui sul mio blog perché per me è impossibile rispondervi singolarmente (sappiate che leggo ogni messaggio che ricevo)”. È il ringraziamento che Beppe Grillo rivolge ai suoi sostenitori, anche in seguito alle elezioni politiche di domenica 4 marzo.

Un “grazie” per l’Italia

Grazie a chi si propone per cambiare questo paese, un paese di sognatori e inventori. Perché noi italiani siamo così, siamo senza un quattrino ma in tasca abbiamo idee fantastiche, pazze, folli. È la nostra più grande ricchezza”, scrive Grillo.

“Ma il mio grazie, il più forte e perché no, gridato, così che davvero vi giunga fino alla porta di casa, è per chi non ce la fa più, per chi lotta ogni giorno contro uno stato assente, per chi non ha smesso di arrendersi nonostante la miriade di problemi economici, burocratici, di salute. A chi perde tutto, si spezza la schiena e continua a sorridere al mondo. Grazie a tutte le famiglie che ogni giorno vivono la disabilità, con i propri figli, i propri cari, e che nonostante ciò riescono a trovare la forza di reagire e far sentire la propria voce, davanti ad un mondo che li ha resi invisibili. Il mio grazie è per voi, che ogni giorno ripartite da zero pur consci delle difficoltà immani che dovete sostenere. Uno stato che non tutela i più deboli non è degno di definirsi tale”.

“Io sono sempre con voi e sarò la vostra voce quando non ne avrete più”, ha quindi concluso l’ex leader del Movimento cinque stelle.

Articoli correlati

Back to top button