Cronaca

Bonus Cultura 18 App, denaro contante invece dei 500 euro: 4 denunce

Bonus Cultura 18App, denaro contante invece di libri e biglietti per il cinema. Scoperto un “sistema” che agiva tramite chat WhatsApp e Telegram.

Denaro contante per il Bonus Cultura 18App: scattano le denunce

Gli uomini della Guardia di Finanza di Napoli denunciato quattro persone, rispettivamente di 72, 57, 44 e 32, per il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato.

Le indagini

Dalle indagini è emerso che con la complicità di cartolibrerie convenzionate di Casoria, Casavatore e Marano di Napoli, ben 2.326 bonus cultura 18App sono stati indebitamente validati, per un ammontare complessivo di 1.162.500 euro.

Il “sistema”

Ititolari delle cartolibrerie, a fronte della fittizia vendita di libri, elargivano ai beneficiari denaro contante per un importo oscillante tra i 200 e i 300 euro per ogni buono, richiedendone poi il rimborso per l’intero importo del valore di 500 euro.

Le chat

I beneficiari del bonus, residenti anche in altre regioni italiane, venivano contattati mediante gruppi WhatsApp, Facebook e Telegram, creati da intermediari del sistema fraudolento, ricevendo la proposta di monetizzazione del buono. È stata anche avviata la procedura di recupero delle somme indebitamente beneficiate tramite il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Articoli correlati

Back to top button