Cronaca

Botte e minacce a moglie e figlio, 50enne in manette

FRATTAMINORE. Minaccia la moglie e il figlio brandendo un coltello e finisce in manette: vigilia di Natale movimentata nella zona di Frattaminore.

La dinamica

Come riportato dal quotidiano Il Mattino, quando i militari – dopo l’allarme – sono intervenuti presso l’abitazione segnalata, hanno trovato l’uomo – un 50enne già noto alle forze dell’ordine – era armato di coltello e stava minacciando di morte la moglie 49enne e il figlio 19enne. Alla vista dei carabinieri l’uomo ha posato il coltello e si è lasciato ammanettare.

I carabinieri hanno accertato che poco prima aveva preso a calci e pugni la moglie. Subito dopo aveva tentato di ferire con il coltello il figlio, che era riuscito a schivare un fendente che gli aveva tagliato il giubbotto indossato. I medici del 118 hanno visitato la donna trovandola in stato di agitazione; la stessa in sede di denuncia ha raccontato che il marito aveva analoghi comportamenti da circa 2 anni. L’arrestato è stato condotto in cella, in attesa del rito direttissimo.

Articoli correlati

Back to top button